Yoga

Con Alessandra Comand

 La pratica Yoga sviluppa armoniosamente tutte le parti del corpo, è uno strumento prezioso per mantenere lo stato di salute.

L’uso cosciente del respiro crea un’unione tra corpo e mente che genera attenzione e un profondo senso di benessere.

Lo Yoga offre strumenti per eliminare tensioni, gestire lo stress, essere più coscienti di sé, esprimere le proprie potenzialità in tutti i campi della vita.

Orari

Orari

corso intermedioIL SISTEMA DEI CHAKRA
o
gni lunedì: 18.30-20.00 – mercoledì:  18.30-20.00

corso base 
ogni mercoledì:  20.00-21.30

Corso base

CORSO BASE di YOGA
Mercoledi dalle 20.00 alle 21.30

Cos’è lo Yoga

Lo Yoga è allo stesso tempo sia un sistema di conoscenza che una pratica. E’ una disciplina che offre diversi strumenti per ritrovare e mantenere il benessere psicofisico, usando consapevolmente il respiro per creare unità tra corpo e mente. La pratica porta a conoscere se stessi e innesca un processo di evoluzione personale.

Il metodo

E’ un metodo progressivo accessibile a tutti, che tiene conto delle caratteristiche fisiche e delle possibilità di ciascuno. Durante la sessione si eseguono sequenze dinamiche, costruite sulla relazione tra respiro e movimento, la ripetizione allenta gradualmente le rigidità e diffonde l’energia in tutto il corpo. La respirazione corretta crea una profonda relazione tra la mente e il corpo, aumenta la percezione di sé portando consapevolezza alla postura, al movimento, allo stato emozionale e mentale.

Lo scopo

Si pratica per mantenere il benessere imparando ad abbandonare ogni tensione inutile, la mente allenata a osservare il respiro diventa più chiara e capace di attenzione. La finalità non è cercare di arrivare alla forma ideale, ma conoscere le nostre caratteristiche, esplorare con dolcezza i limiti, per trovare la “nostra forma”. L’uso cosciente del respiro e l’osservazione di sé creano uno stato di “presenza” e “attenzione” che ci porta ad agire in modo adeguato, a stare bene con noi stessi, con gli altri e a vivere con pienezza.

Corso intermedio - Il sistema dei Chakra
CORSO YOGA 2018 – 2019
IL SISTEMA DEI CHAKRA
ogni lunedì: 18.30-20.00 – mercoledì:  18.30-20.00

Il sistema dei Chakra ci arriva da una tradizione millenaria, dove l’uomo era considerato una unità inscindibile di corpo, mente e spirito, di relazioni tra i piani fisici e piani più sottili.
La parola Chakra, che troviamo negli antichi testi yoga dell’India, significa “ruota” e indica dei vortici energetici che connettono i diversi piani del nostro sistema.

I Chakra sono centri in cui viene accumulata e trasformata l’energia che connette i vari livelli del nostro sistema. Il corpo umano è attraversato da 72.000 canali che trasportano energia dalla periferia verso il canale principale che scorre lungo l’asse della colonna. Per la tradizione indiana i sette Chakra principali sono allineati lungo una linea (Sushumna) corrispondente al midollo spinale. Ogni Chakra ha un riferimento con un ganglio nervoso, una ghiandola endocrina e un livello energetico del corpo. Essi regolano le funzioni organiche, la circolazione, l’attività ormonale, le emozioni e i pensieri, trasformando l’energia vitale che scorre incessantemente all’interno del corpo umano.

La successione dei Chakra lungo la colonna è in relazione con l’evoluzione biologica e psichica dell’uomo, dai bisogni istintuali legati alla sopravvivenza, alla riproduzione, ai bisogni più complessi come la socialità, la realizzazione di sé, che sviluppano maggiori livelli di comprensione e di coscienza. Rappresentano il cammino evolutivo, che negli esseri umani inizia dalla terra e porta verso il cielo. Nella tradizione yogica i chakra sono rappresentati come dei fiori di loto con diversi petali, il cui numero aumenta andando verso l’alto.

Durante il corso esploreremo un chakra alla volta utilizzando specifiche tecniche di sollecitazione, affinando la sensibilità e la percezione.
Ogni chakra intercetta le onde energetiche analoghe alla sua, come se fosse in diapason che mette in risonanza suoni con le stesse onde, ad ognuno di essi sono stati associati suoni e colori per entrare in assonanza con la sua frequenza e diventarne consapevoli. Eseguiremo sequenze di asana adatte a stimolare il punto ed associarlo alle sue funzioni, portando attenzione anche nei giorni successivi all’osservazione dei nostri comportamenti in relazione a quell’area della nostra vita.

Più diventiamo sensibili alle sensazioni prodotte dal chakra, più comprendiamo ed elaboriamo le esperienze ad esso collegate, aumentando la comprensione e consapevolezza.

  • 1° Chakra – alla base della spina dorsale legato alla sopravvivenza
  • 2° Chakra – nel basso addome, associato alle emozioni e alla sessualità
  • 3° Chakra – plesso solare, associato alla capacità di agire, al potere personale
  • 4° Chakra – regione cardiaca, associato all’amore
  • 5° Chakra – nella gola, associato alla comunicazione e alla creatività
  • 6° Chakra – nel centro della fronte, associato a intuizione e immaginazione
  • 7° Chakra – sommità del capo, associato alla comprensione e alla coscienzaDa ottobre
Il Metodo

IL METODO VINIYOGA

Il metodo progressivo, accessibile a tutti, tiene conto delle caratteristiche fisiche e delle possibilità di ciascuno, secondo la tradizione “Viniyoga” tramandata da Shri T.K.V. Desikachar.

Non è la persona che si adatta allo yoga ma lo yoga che adatta alla persona.

Durante la sessione si eseguono sequenze dinamiche costruite sulla relazione tra respiro e movimento che aumentano l’attenzione e la consapevolezza del corretto allineamento del corpo.

La ripetizione dei vinyasa affina la sensibilità, la capacità di percepirsi, promuove una respirazione piena e cosciente, prepara la condizione per le posizioni statiche e per mantenere la mente focalizzata durante il pranayama.

Non è un lavoro fisico alla ricerca della forma ideale, ma una disciplina che ha lo scopo di osservare e conoscere se stessi, sviluppando sensibilità e introspezione.

La pratica unisce il corpo, il respiro, la mente e la dimensione spirituale, attiva un processo di evoluzione interiore e conoscenza di sé.

L'insegnante

Alessandra Comand
Pratico yoga dal 1998, mi sono diplomata seguendo la tradizione “Viniyoga” tramandata da Shri T.K.V. Desikachar.
Frequento percorsi di formazione continua per approfondire l’insegnamento di Sri Krishnamacharia, trasmesso ai suoi diversi allievi: TKV Desikachar, Srivatsa Ramaswami e TK Sribhashyam, aggiornandomi con insegnanti formati da questi Maestri.
Continuo ad approfondire lo studio degli Yoga Sutra di Patanjali, del canto vedico, delle filosofie e letterature indiane.
Sono associata YANI (Yoga Associazione Nazionale Insegnanti) (Socio 1381)